Zanzare geneticamente modificate contro la febbre Dengue

Zanzare geneticamente modificate contro la febbre Dengue



Zanzare geneticamente modificate saranno utilizzate dal Brasile nel tentativo di arginare i focolai di febbre Dengue. La società biotecnica Oxitec di Abingdon, Regno Unito, aprirà la prossima settimana una attività a Campinas, in Brasile, per allevare milioni di zanzare modificate. Una volta rilasciate, queste zanzare dovrebbero accoppiarsi con le femmine selvatiche la cui prole morirà prima dell’età adulta. Questo dovrebbe ridurre drasticamente il numero delle Aedes aegypti, responsabili della febbre. L’uso di questo stratagemma è stato approvato dalla Commissione brasiliana per la bio-sicurezza lo scorso aprile. Si spera che possa essere un passo importante verso il controllo della Dengue che colpisce 50 milioni di persone ogni anno e la cui presenza, negli ultimi 50 anni, è aumentata di 30 volte. Non esiste un vaccino per la prevenzione; l’unica cosa da fare è usare insetticidi in grande quantità per tentare di distruggerle. Lo stato brasiliano di Bahia è una delle zone colpite. La Oxitec prevede di rilasciare milioni di zanzare modificate nella città di Jacobina (Bahia) come prima fase della sperimentazione. Ma nessuno è sicuro del risultato. Lo scorso anno è stato portato avanti un analogo esperimento con piccole quantità e non si è notato un gran miglioramento. Si pensa che le zanzare immesse fossero troppo poche, ma con la mega invasione di zanzare modificate prevista quest’anno le cose dovrebbero cambiare, secondo i ricercatori.

Via