Uomini e donne non vedono allo stesso modo

Uomini e donne non vedono allo stesso modo



Un uomo e una donna vedono le cose alla stessa maniera? Ricercatori americani presso la City University of New York hanno recentemente dimostrato, contro ogni dubbio, che non vedono allo stesso modo e che ci sono differenze significative. Per constatare questo hanno condotto due serie di test coinvolgendo oltre un centinaio di pazienti di età compresa tra i 16 e i 51 anni, selezionati per le loro ottime capacità visive. Dopo aver sottoposto i volontari a svariati segnali variati per colore e durata, gli uomini si sono rivelati molto più sensibili delle donne. Come spiega il professor Israel Abramov della City University, autore principale dello studio pubblicato il 4 settembre sulla rivista Biology of Sex Differences, “Gli uomini hanno una maggior sensibilità spazio-temporale, in particolare per i particolari più fini. Altresì gli uomini recepiscono più facilmente i repentini cambiamenti di colore”. Sono stati eseguiti anche dei test per capire il grado di percezione delle sfumature dei vari colori. A tutti è stato chiesto di descrivere come vedono intensità e colore dei vari campioni proposti. Qui gli uomini hanno avuto più difficoltà ad identificare le variazioni di colore, in particolare quelli della gamma del verde. “I risultati mostrano che non sono casi sporadici, ma che è il normale vedere degli uomini e non è un errore statistico”, aggiunge il dottor Abramov. Come spiegare, allora, queste differenze? “Alla base vi è il legame con i recettori di testosterone che si trovano nella corteccia cerebrale, in particolare quelli adibiti alla visione”, dice ancora Abramov. Secondo il ricercatore, le differenze di percezione, in linea generale, tra uomini e donne non sono una novità: si sapeva già che l’udito ed anche l’olfatto hanno comportamenti diversi tra uomini e donne. Lo studio finisce qui. Ora sappiamo che gli ormoni sembrano giocare un ruolo preciso nello sviluppo della corteccia visiva, supportata dal fatto che gli uomini hanno il 25% in più di neuroni della vista rispetto alle donne. Resta da studiare come si costruisce esattamente l’immagine e in che misura gli ormoni sono un fattore influenzante.

Via