Una App in aiuto all’Alzheimer

Una App in aiuto all’Alzheimer



Un’applicazione per smartphone, unica nel suo genere, sarebbe in grado di aiutare le persone affette dal morbo di Alzheimer e da altre forme di demenza legate all’età. Sviluppata da un gruppo di studenti dell’Istituto Cornell, l’applicazione denominata non a caso “Remember me” aiuterà i pazienti a ricordare e immagazzinare gli eventi importanti della loro vita e a migliorare i dettagli di quelli noti. Venkataramaiah, uno dei creatori dell’App, ha riferito: “Ognuno di noi, prima o poi, avrà a che fare con persone che perdono la loro memoria. Ci è parso doveroso fare qualcosa per aiutare quelle persone a recuperare i loro ricordi”. L’applicazione va installata sui telefoni dei pazienti e degli operatori sanitari. Per mezzo della tracciabilità GPS e di una connessione cloud, l’applicazione può inviare un avviso al paziente quando una delle persone da lui conosciute si trova nelle vicinanze. L’App comunica l’identità della persona ed il suo rapporto col paziente, mostrando di seguito una serie precaricata di immagini relative a quella persona. Stesse informazioni vengono fornite quando arriva una mail o una chiamata. L’App provvede a far ricordare il viso, il grado di rapporto, immagini particolari e quanto possa aiutare il paziente a visualizzare l’interlocutore. Possono anche essere proposte delle “domande da fare” relative a momenti della vita trascorsa e quant’altro inserito nel database dei “ricordi” su di una determinata persona o episodio accaduto. Le potenzialità di questa App sono state presentate alla 123ma Conferenza annuale della American Society for Engineering Education tenutasi alla Cornell.

Categorie Salute