Un pesce che cammina, una scimmia che starnuta

Un pesce che cammina, una scimmia che starnuta



Negli ultimi anni sono state scoperte nell’area dell’Himalaya orientale ben 211 animali sconosciuti, come riporta il WWF. Tra il 2009 e il 2014 sono infatti state scoperte 113 nuove piante, 26 pesci, 39 invertebrati, 10 anfibi, 1 rettile, 1 uccello e 1 mammifero. Le scoperte sono avvenute nella striscia di territorio tra Bhutan, Nepal, nord Birmania e sud Tibet. Tra gli animali più strani troviamo un pesce che cammina, può respirare e resiste 4 giorni sulla terraferma prima di tornare in acqua. Ma anche un serpente a sonagli rosso e arancione e il pesce Dracula dai piccoli denti da vampiro! Nelle foreste della Birmania gli scienziati hanno scoperto una scimmia bianca e nera con i fori nasali rivolti all’insù che quando piove la fanno starnutire. Quando piove, perciò, si rannicchia con la testa tra le gambe per impedire all’acqua piovana di entrarle nel naso. Ma oltre alla soddisfazione per la scoperta di nuove specie, il WWF mette in guardia contro la deforestazione e l’inquinamento che minacciano un’infinità di animali e piante. Solo il 25% degli habitat naturali, purtroppo, sono ancora intatti e ogni anno spariscono decine e decine di specie.