Un mostruoso vulcano, grande come la Polonia, sotto il Pacifico

Un mostruoso vulcano, grande come la Polonia, sotto il Pacifico



E’ un po’ come scoprire l’elefante dopo aver catalogato tutte le specie di formiche… Lo si è saputo il 5 settembre leggendo un articolo su Nature Geoscience. Come spiega il team americano-giapponese che ne è l’autore, non sarebbe stato possibile scoprirlo prima poiché è nascosto sotto le acque dell’Oceano Pacifico. Bisogna recarsi 1.500 km ad est del Giappone e poi scendere 2.000 metri sott’acqua per vedere la cima di questo mostro di vulcano. Nel linguaggio della geofisica si tratta di una placca oceanica, una catena di subacquea lunga 900 km composta da 3 massicci principali: Tamu , Ori e Shirshov. Il primo è il più grande e dà il nome al complesso.  Tamu può sembrare esotico, ma in realtà è l’acronimo di: Texas A & M University, l’Istituto che ha compiuto diverse campagne sul posto. I carotaggi hanno rivelato un’età di 145 milioni di anni. Le dimensioni di Tamu sono di 450 km per 650 km, circa 300.000 km quadrati, simile per superficie alla Polonia o all’Italia. L’ecografia ha evidenziato che Tamu non è formato da più vulcani, come accade alle Hawaii o in Islanda, ma tutta la lava proviene da un solo, gigantesco camino! Risulta una sfida per i ricercatori capire come sia stato possibile, in solo qualche milione di anni, riunire tanto magma in un solo luogo. Ad oggi risulta essere il secondo vulcano più grande del sistema solare, dopo il monte Olimpo di Marte che ha la considerevole altezza di 20 km. Ma al di là delle considerazioni scientifiche, ci si può ragionevolmente chiedere quanto ancora non sappiamo della nostra Terra. Solo pochi giorni fa è stato scoperto sotto i ghiacci della Groenlandia un canyon lungo 750 km e profondo 800 metri ed ora il vulcano più grande del pianeta. Cos’altro ci sta nascondendo la Terra?

Via