Un grattacielo da 220 piani in 90 giorni

Un grattacielo da 220 piani in 90 giorni



La società di costruzioni cinese Broad Sustainable Building (BSB) ha annunciato un piano veramente ambizioso: costruire il grattacielo più alto del mondo in soli 90 giorni. E non è una sparata. Il grattacielo in questione è il “Sky City One”, 220 piani (sconsigliato a chi soffre di vertigini), 838 metri di altezza! Verrà costuiro nella città di Changsha, provincia di Hunan (sud-est cinese). Attualmente il grattacielo più alto è il Burj Khalifa, di Dubai, con i suoi 828 metri. Al di là dei 10 metri di altezza in più, quello che impressiona è il tempo previsto di costruzione. Per costruire il Burj Khalifa ci sono voluti 5 anni; i cinesi contano di metterci un ventesimo del tempo. Come è possibile? Il segreto, dicono, sta nella pre-fabbricazione: circa il 95% del manufatto sarà già pronto prima dell’inizio dei lavori. La Broad Sustainable Building non è nuova a queste imprese. Specializzata in prefabbricati, ha costruito un edificio di 15 piani, il New Hotel Ark, in una settimana e un complesso dimostrativo di 6 piani in un giorno. Assicurano che può resistere a terremoti di magnitudo 9. Sarà come una città senza automobili che conterrà 100.000 abitanti i quali godranno di tutte le comodità, commerciali e ricreative. I 220 piani saranno serviti da 104 ascensori separati e i materiali di costruzioni garantiranno un consumo di energia pari ad un quinto rispetto ad un edificio convenzionale. Il costo si aggira sui 628 milioni di dollari, la metà di quanto speso per la costruzione del Burj Khalifa. L’inizio dei lavori è previsto per il prossimo novembre, per terminare a fine gennaio 2013. Facciamoci un nodo al fazzoletto.

Via