Un gatto migliora la vita

Un gatto migliora la vita



Risulta che, anche guardare semplicemente dei video sui gatti, innesca emozioni positive nelle persone e ne aumenta la creatività. Un sondaggio condotto tempo fa dall’Università di Bristol ha permesso di scoprire che gli studenti che possedevano un gatto avevano più probabilità di laurearsi presto e bene rispetto ai colleghi possessori di un cane. Un ricercatore del Wisconsin ha intervistato 600 studenti universitari nel 2014. Ne è risultato che, mediamente, gli studenti proprietari di gatti erano anche più intelligenti. Non è che i gatti rendano intelligenti, ma richiedono meno attenzioni dei cani, lasciando più tempo per lo studio ai loro proprietari. Sei un single e non riesci ad avere un appuntamento? Prenditi un gatto! Un sondaggio britannico ha rivelato che l’82% delle ragazze trovano più interessanti gli uomini che hanno un animale, e quelli che hanno un gatto risulterebbero anche “più carini”. Bisogna però ricordarsi che un gatto è per la vita, non solo fino a quando si trova un partner… Possedere un animale domestico fa bene anche al cuore fisico. I gatti, in particolare, contribuiscono ad abbassare il livello di stress (forse perché non richiedono tanto sforzo come i cani) e a ridurre la quantità di ansia. Accarezzare un gatto ha un effetto calmante positivo. Uno studio ha rilevato che i possessori di gatti da almeno 10 anni hanno il 30% in meno di probabilità di morire per attacco di cuore o ictus rispetto ai non possessori (forse perché sono propensi ad uno stile di vita più tranquillo). E non sembra proprio che i cani siano più affettuosi dei gatti, in particolare per le donne. Uno studio austriaco del 2003 ha rilevato che per le donne avere un gatto è l’equivalente emotivo di avere un partner romantico. Dal canto loro, i gatti hanno imparato nei millenni a fare le fusa imitando il pianto dei bimbi, rendendo impossibile ignorarli… Avere un gatto significa anche soffrire meno le allergie. Non vale per gli adulti, ma se avete un figlio in arrivo forse è il momento di prendere un gatto. Nel 2002, il National Institutes of Health ha pubblicato uno studio secondo il quale i bambini sotto un anno di età che erano vissuti con un gatto in casa avevano meno probabilità di sviluppare allergie, e non solo allergie da animali. Non va dimenticato che il parassita Toxoplasma del gatto è una minaccia per i bambini piccoli, ma gli esperti dicono che cambiando lettiera ogni giorno e tenendo l’animale in casa non dovrebbero sussistere problemi.

gatto 3

Categorie Salute