Un chip contro l’assenteismo

Un chip contro l’assenteismo



Un chip per computer verrà inserito nelle uniformi degli allievi brasiliani per controllare quando marinano la scuola. Si inizierà con 20.000 ragazzi della cittadina di Vitoria da Conquista, nel nord-est, inserendo un microchip nella T-shirt della scuola. I genitori riceveranno un messaggio che li avvertirà dell’arrivo a scuola del figlio, del ritardo e dell’assenza. L’intenzione delle autorità è di dotare del microchip le magliette di tutti i ragazzi fino ai 14 anni. Sono anche convinte che questo aiuterà le relazioni, sempre tese, fra insegnanti e genitori. Spesso i genitori portano i figli davanti alla scuola ma non si assicurano che entrino in classe. I chip verranno applicati sotto il distintivo della maglietta e, al passaggio di ogni singolo studente dall’ingresso della scuola, partirà un SMS diretto al genitore. Trascorsi 20 minuti dall’inizio delle lezioni, ai genitori dei ragazzi assenti arriverà un SMS con scritto: “Tuo figlio non è ancora arrivata a scuola”. Le autorità scolastiche assicurano che le magliette possono essere lavate e stirate tranquillamente senza danneggiare i microchip. Non è per niente una brutta idea e potrebbe essere seguita da altre scuole nel mondo dove l’assenteismo è davvero una piaga.

Via

 

Categorie Curiosità