Un aiuto in caso di gravi emorragie

Un aiuto in caso di gravi emorragie



Il Royal London Hospital sta portando avanti, in 56 centri sparsi in tutto il mondo, una serie di esperimenti con un medicinale destinato a pazienti che abbiano subito gravi perdite di sangue. Dai primi risultati sembra che i pazienti trattati con questo farmaco escano prima dall’ospedale. MP4OX, questo è il nome del farmaco, è stato sviluppato dalla Società farmaceutica americana Sangart che finanzia la ricerca. Il prodotto a base di globulina proviene dalla riutilizzazione e trasformazione di stock di sangue per trasfusioni andato in scadenza. L’emoglobina è una proteina presente nei globuli rossi e responsabile del trasporto dell’ossigeno in tutto il corpo. I pazienti che hanno subito gravi traumi per cui risultino carenti di sangue e quindi di emoglobina, attraverso MP4OX possono avere un supplemento veloce di ossigeno nel corpo e cercare di impedire che qualche organo vada in tilt. I responsabili dello studio assicurano che non c’è alcun pericolo di infezione e che può essere somministrato tranquillamente ad ogni paziente. “Lo stiamo somministrando a persone che hanno subito gravi incidenti d’auto, che sono caduti dalla finestra o sono stati accoltellati”, ha detto alla BBC News il professor Karim Brohi, del Barts and The Royal London Hospital, che sta coordinando i test. Il farmaco è stato testato in uno studio pilota su 50 pazienti che non hanno dato segni di intolleranza. Ora, il progetto pilota è stato esteso a 360 pazienti in tutto il mondo per testare ulteriormente la sua sicurezza ed efficacia. Il Prof. Brohi tiene a precisare che MP4OX non deve essere considerato come sangue artificiale. “Noi arriviamo a dare l’equivalente di una lattina di Coca a pazienti che a volte hanno perso fino a 5 litri di sangue”, ha detto, “perciò il preparato non è destinato ad aumentare la quantità di sangue nel corpo, ma aiutare i globuli rossi a fare meglio il loro lavoro”.

Via