Tutankhamon: pronta la replica della tomba

Tutankhamon: pronta la replica della tomba



Una replica esatta della tomba di Tutankhamon verrà costruita nei pressi dell’originale; secondo un insigne egittologo, Kent Weeks, è un’idea rivoluzionaria su come preservare i preziosi reperti dell’archeologia egiziana. I funzionari sperano che il progetto possa prolungare la vita al sito originale che, come tanti altri siti supervisitati, versa in serio pericolo. La tomba di Tutankhamon è uno dei 63 luoghi di sepoltura della Valle dei Re a Luxor. Dopo tutti questi anni di visite, alcuni siti hanno già dovuto chiudere a causa dei danni procurati dal continuo andirivieni e dall’umidità introdotta dai visitatori. In alcuni, il tentativo di restauro ha peggiorato i problemi. Il progetto di cui si parla mira a deviare i visitatori dalle tombe originali, pur lasciando loro tutta l’emozione del visitarle. Questo potrebbe riguardare anche siti che al momento sono chiusi e che non verranno più aperti per pericoli incombenti. I sostenitori del progetto riconoscono che visitare una replica non sarà molto attraente, ma sono convinti che, per il fatto che sarà indistinguibile dall’originale, offrirà ai visitatori la possibilità di poterla meglio studiare e visitare perché potranno rimanerci più tempo e senza la paura di contribuire al suo deterioramento. Si spera così di dare anche un aiuto al turismo che è stato minato dalle recenti vicende politiche. È un piano a lungo termine che potrebbe salvaguardare tutti i siti archeologici egiziani. Quella di Tutankhamon è pronta per essere assemblata e verrà sistemata a Luxor, vicino alla casa di Howard Carter, il suo scopritore. L’installazione è prevista per il mese di dicembre.

Via