Tornano di moda tracht, dirndl e lederhosen

Tornano di moda tracht, dirndl e lederhosen



In Austria e in Germania il costume tradizionale conosciuto come tracht è sempre stato ritenuto un simbolo conservatore, ma sembra che stia tornando di moda su larga scala. In un villaggio vicino a Salisburgo, dove si è recata l’autrice dell’articolo, si vedono numerosi paesani vestiti col tracht, giovani e meno giovani, che sembra di stare in mezzo alle comparse di The sound of music. “E’ abbastanza normale indossare il tracht qui da noi” – ha detto un abitante del posto – “magari non tutti i giorni, ma fa parte della nostra cultura e delle nostre abitudini”. Ma non succede solo in campagna. Anche nelle grandi città, come a Vienna, ci si imbatte in persone che vanno a lavorare in giacche tradizionali, cappotti con bottoni in corno e donne in dirndls (foto sopra). Le maniche a sbuffo, il corpetto aderente e la particolare gonna rendono un effetto clessidra alla figura femminile che è molto apprezzato. Durante il periodo nazista era proibito agli ebrei indossare questi vestiti. In seguito, questa moda è stata vista come un segno di chi volesse tagliarsi fuori dal mondo. Ma le cose cambiano, ed oggi è tornata trendy, riempiendo i magazzini di tracht, dirndl e lederhosen (pantaloni in pelle con bretelle) che vanno a ruba tra i turisti.

Via