Test virtuale per predire l’Alzheimer

Test virtuale per predire l’Alzheimer



Il morbo di Alzheimer può essere rilevato decenni prima dell’insorgenza utilizzando un test di realtà virtuale, secondo uno studio. È stato chiesto a volontari tra i 18 ed i 30 anni di “navigare” in un labirinto virtuale per testare la funzione di alcune cellule cerebrali. Secondo lo studio condotto da neuro-scienziati tedeschi, le persone con un alto rischio genetico per la malattia di Alzheimer potrebbero essere identificati dalle loro prestazioni. I risultati potrebbero aiutare la ricerca futura, la diagnosi e il trattamento, come riferito sulla rivista Science. Gli scienziati, guidati da Lukas Kunz del Centro tedesco per le Malattie Neurodegenerative di Bonn, dicono che il gruppo ad alto rischio ha “navigato” in modo diverso e aveva ridotto il funzionamento di un preciso tipo di cellule del cervello coinvolte nell’esperimento. “I nostri risultati potrebbero fornire un nuovo quadro di riferimento per la ricerca preclinica sul morbo di Alzheimer e possono fornire una spiegazione neuro-cognitiva del disorientamento spaziale che interviene nella malattia di Alzheimer”, riferiscono gli scienziati su Science. Sebbene i geni giochino un ruolo nella demenza, i loro effetti sono complessi e con molte incognite. La dottoressa Laura Phipps, ricercatrice, ha detto che l’ultimo studio si è concentrato su persone giovani e sane ma con elevato rischio genetico per il morbo di Alzheimer, suggerendo che le alterazioni mostrate nella “navigazione” potrebbero già indicare la possibilità del morbo decenni prima che intervenga. Questo risulta importante per aiutare i ricercatori a capire meglio il motivo per cui alcune persone, in età adulta, possono essere più predisposte di altre verso la malattia. “I fattori di rischio per l’Alzheimer sono diversi, tra i quali l’età, la genetica e lo stile di vita. La ricerca è fondamentale per permetterci di scoprire come ciascuno di questi fattori potrebbe contribuire al rischio nel corso degli anni”.

Categorie Salute