Terra: c’è più acqua sotto che negli oceani

Terra: c’è più acqua sotto che negli oceani



Dopo decenni di ricerche gli scienziati hanno scoperto che esiste una immensa quantità di acqua intrappolata centinaia di chilometri sotto terra, abbastanza per riempire 3 volte gli oceani esistenti in superficie. Questo potrebbe darci una nuova spiegazione su come si è formato il nostro pianeta. L’acqua è contenuta, come in una spugna, all’interno di uno strato di roccia chiamata ringwoodite e si trova 400 miglia sotto i nostri piedi. Secondo il geofisico Steve Jacobsen dell’americana Northwestern University, co-autore della ricerca pubblicata su Science, l’acqua presente in superficie potrebbe provenire dalle profondità e non dall’apporto di ghiaccio da parte delle comete cadute a suo tempo sulla Terra, come ritengono le teorie prevalenti. “I processi geologici terrestri, come terremoti ed eruzioni vulcaniche, sono un’espressione di quanto succede all’interno del pianeta, fuori dalla nostra vista” – dice. Jacobsen e i suoi colleghi sono i primi a fornire una prova diretta che ci può essere acqua in una zona del mantello terrestre conosciuta come “zona di transizione”. Essi basano le loro conclusioni sullo studio di una vasta regione sotterranea che si estende attraverso la maggior parte degli Stati Uniti. La ringwoodite agisce come una spugna grazie alla struttura dei suoi cristalli che consentono di attirare idrogeno e trattenere l’acqua. Se anche solamente l’ 1% del peso della roccia della zona di transizione fosse dovuto all’acqua, ce ne sarebbe a sufficienza per colmare 3 volte gli attuali oceani, dice Jacobsen. Per la ricerca sono stati utilizzati anche i dati di USArray, una rete di sismografi che interseca tutti gli Stati Uniti e misura le vibrazioni dei terremoti.  Jacobsen ha riferito a New Scientist che l’acqua sottostante potrebbe fungere da buffer per gli oceani in superficie e questo spiegherebbe perché i nostri mari hanno conservato le stesse dimensioni e quantità di acqua per milioni di anni. “Se tutta l’acqua presente nella Terra fosse solo in superficie, dagli oceani spunterebbero solo le punte delle montagne più alte” – ha detto.

Via

 

 

Categorie Scienza