Stress? 4 semplici modi per rilassarsi

Stress? 4 semplici modi per rilassarsi



Impariamo a volerci bene e ad avere più riguardi per il nostro corpo, specie quando lo riportiamo a casa dopo una giornata di snervante lavoro. Vero che, una volta rientrati a casa, le mamme si trovano spesso davanti la cura dei figli e della casa, ma per continuare a fare tutto e bene, è necessario pensare anche al proprio stato di salute psichico-mentale. È indispensabile ricavare un po’ di tempo per sé stessi, meglio se portato via alla TV. Di seguito si propongono alcune forme che possono aiutare a ripristinare la serenità nella mente, fondamentale per rimanere in forma. Chiamiamole pure strategie anti-stress.

Meditare camminando

Se avete la fortuna di abitare vicino ad un parco, ad un fiume, ad un bosco o in spazi aperti, potete utilizzare questo metodo introdotto dai monaci buddisti. Occorre camminare tranquillamente, concentrandosi sui movimenti del corpo: dal piede che si muove in avanti, agli arti che si coordinano per permettere l’avanzamento, alla respirazione. Il tutto molto lentamente, serenamente, dimenticando i problemi del giorno, estraniandosi.  Cercate di entrare nel vostro mondo interiore, di capire che si è parte della Terra, che si è tutt’uno con ciò che forma il pianeta: uomini, animali e cose. Questo porta serenità alla mente e scarica la tensione a terra.

Esercizi semplici di respirazione

Come molte filosofie orientali insegnano, la respirazione è un’operazione sulla quale ci si può concentrare per calmare la mente. Quando ci si sente in ansia, stanchi o nervosi si dovrebbe prestare attenzione al respiro, l’unica funzione che possiamo controllare volontariamente. Concentrando il pensiero solo sulle operazioni di inspirazione ed espirazione, vi sentirete meglio dopo pochi respiri e la fatica mentale inizierà a diminuire. A casa, come esercizio anti-stress, potete stendervi su di una stuoia con le braccia lungo i fianchi e i palmi rivolti verso l’alto. Cercate possibilmente di rimanere soli in una stanza, magari con delle candele accese per creare atmosfera. Prestate attenzione ai momenti del respiro, mettete le mani sull’addome per sentirne i movimenti, fate esperienza col vostro respiro. I pensieri piano piano si disperderanno come nuvole portate via dal vento. In una ventina di minuti vi sentirete rilassati e subentrerà la quiete interiore.

Pediluvio con oli essenziali

Non avete modo di uscire? Non avete un posto tranquillo per fare gli esercizi di respirazione? Concedetevi allora un buono pediluvio caldo. Riempite di acqua calda una vaschetta, buttateci una manciata di sale ed aggiungete alcune gocce di olio essenziale:

  • limone, ideale per piedi sensibili e stanchi
  • pino, rilassante anche il vostro respiro
  • timo, eccellente contro i crampi muscolari
  • bergamotto, buon rimedio contro i geloni e le infiammazioni
  • anice, antimicotico e antireumatico

Massaggio ai piedi

Tutti avrete sentito dire che le varie parti del piede corrispondono ad altrettante zone del corpo (riflessologia plantare). Massaggiare i piedi di sera è perciò un’ottima pratica, ma bisogna dedicarle almeno 10 minuti. Bisognerebbe usare olio di sesamo, di germe di grano o di mandorle dolci. Se ne mettono alcune gocce sul piede e si strofina con le dita partendo dalla pianta del piede e salendo lentamente fino al malleolo. Potete anche offrirvi di massaggiarli al vostro partner e viceversa, il che sarebbe veramente cosa gradita! Se i piedi vengono massaggiati prima di andare a letto, il sonno è garantito!