Strage di mamme adoloscenti

Strage di mamme adoloscenti



Il numero di ragazze che si sposano prima dei 15 anni è destinato a raddoppiare in pochi anni, avverte la United Nations Population Fund (UNFPA). Entro il 2020 ci saranno circa 50 milioni di mogli con età inferiore ai 15 anni. Se le tendenze attuali dovessero continuare, nel 2030 saranno 100 milioni. Il dottor Babatunde Osotimehin, direttore esecutivo del UNFPA, ha detto che questa scioccante proiezione viene divulgata per richiamare l’attenzione del mondo su questo grave problema. “Vengono fatti sposare bambini che non hanno idea di cosa significhi essere sposati, cosa significhi essere adulti. Le ragazze vengono derubate della loro infanzia e mettono al mondo dei figli, con grandi rischi per la salute, prima ancora di capire cosa implichi. Questo aumenta ancor di più il problema della povertà inter-generazionale. Bisogna fermare questo circolo vizioso”, da detto ieri al The Indipendent. Il Bangladesh ha uno dei più alti tassi al mondo di matrimonio precoce, con quasi un bambino su tre che si sposa prima dei 15 anni. Di media, in Asia meridionale il 46% delle ragazze si sposa prima dei 18 anni, nell’Africa sub-sahariana la percentuale è del 37 % e in America Latina siamo al 29%. I tassi più alti d’Europa si trovano in Georgia (17%) e Turchia (14%). Nel 2010, più di 700 ragazze di età inferiore ai 10 anni sono state sposate in Iran ed il numero è aumentato più di un terzo in un anno. Per la dottoressa Francesca Moneti, specialista dell’UNICEF nella tutela dell’infanzia, il matrimonio precoce è “un meccanismo estremo di sopravvivenza” che può aumentare in presenza di una situazione di emergenza, come ad esempio una crisi alimentare. Le gravidanze che ne seguono sono la prima causa di morte per queste ragazze/spose. Più di 50.000 adolescenti tra i 15 e i 19 anni muoiono ogni anno nelle aree di sviluppo e per le bambine dai 10 ai 14 anni le probabilità di decesso aumentano di 5 volte. Gli accorati appelli di politici ed Enti di beneficenza hanno ottenuto che in 100 Paesi sia stata portata l’età minima di matrimonio per le ragazze a 18 anni; il prossimo obiettivo è far in modo che le ragazze non abbandonino gli studi dopo la scuola primaria.

Via