Stomaco perforato da un drink

Stomaco perforato da un drink



Una ragazza inglese ha radunato i suoi amici in un bar, lo scorso giovedì, per una bevuta. Voleva festeggiare il suo 18° compleanno. Purtroppo è finita in ospedale ed ha rischiato di morire. É successo a Heysham, nello Lancashire, e la malcapitata si chiama Gaby Scanlon (che compare nella fotocomposizione). Stava bevendo un drink speciale nel centrale Oscar’s Bar di Lancaster quando si è sentita male, le è mancato il respiro accusando forti dolori. É stata portata d’urgenza all’ospedale dove le hanno diagnosticato una perforazione dello stomaco. Operata immediatamente, è ancora in gravi condizioni. Se la caverà, ma ne porterà il ricordo per tutta la vita perchè dovrà rinunciare al alcuni cibi ed assumere regolarmente vitamine. La Polizia di Lancaster ha detto che se non fosse stata portata subito all’ospedale sarebbe quasi certamente morta. Cosa è successo? L’Oscar’s Bar serve anche ottimi drink con “effetto speciale”, quello creato dall’aggiunta di azoto liquido nella bevanda. Aggiunto dopo l’alcool, l’azoto evapora generando una vistosa nuvola bianca che crea un sicuro effetto scenico. Ma se si beve prima che abbia terminato di evaporare e la bevanda abbia raggiunto una corretta temperatura, può creare gravissimi danni nel passaggio dalla gola allo stomaco, le famose “bruciature da ghiaccio”. L’azoto liquido, che inizia ad evaporare a 196 gradi sotto zero, è diventato comune come metodo per congelare istantaneamente alimenti. Usato con le bevande crea appunto una misteriosa nube di vapore. Lo scorso mese il bar ha pubblicizzato sulla sua pagina Facebook un cocktail che conteneva azoto liquido e champagne. Il costo è di 8,95 sterline. Ovviamente il gestore del bar, immensamente dispiaciuto, ha ritirato la specialità.

Via