Space Pod Hotel (Albergo spaziale)

Space Pod Hotel (Albergo spaziale)



Turisti spaziali dal 2016.

Il turismo spaziale sta per diventare realtà. Un team russo di disegnatori, Orbital Technologies, si è buttato sull’idea e sta elaborando un veicolo per trascorrere adrenaliniche vacanze nello spazio. La nuova CSS (Commercial Space Station) avrà, comunque, una destinazione multiuso. Completamente alimentata ad energia solare, potrà essere operativa già dal 2016. CSS orbiterà attorno al nostro pianeta ad una distanza di 217 miglia (35o chilometri) e potrà essere utilizzata sia per ricerche scientifiche che per usi commerciali quali, appunto, un albergo spaziale. Ognuna delle 4 cabine previste potrà ospitare fino a 7 persone che godranno di viste mozzafiato. I clienti di questo insolito albergo dormiranno in speciali sacchi a pelo che li preserveranno da eventuali impatti dovuti alla fluttuazione nella cabina. I bagni saranno pressurizzati ma senza acqua corrente. A differenza degli astronauti che possono lavarsi solo con spugne bagnate, i ricchi turisti potranno lavarsi in cabine stagne piene d’acqua. Sempre al contrario degli astronauti, non si dovranno masticare creme gelate o spaghetti; sulla Terra verranno preparate succulenti pietanze quali “brasato di vitello con funghi e purè di fagioli” che saranno riscaldate a bordo nel forno a microonde. Purtroppo non sarà possibile consumare alcoolici. Passata la fase “turistica”, la CSS potrà essere utilizzata da ricercatori per altri sei mesi. Il “taxi” che porterà i turisti all’Albergo spaziale e li riporterà sulla Terra (ha già pensato a tutto Orbital Technologies) sarà un comodo razzo Soyuz per la modica somma di 826.000 dollari (circa 570.000 euro). Le cinque notti nello Space Pod Hotel, compresi i pasti al microonde, costeranno altri 165.000 dollari (circa 115.000 euro). AFFRETTATEVI A PRENOTARE PRIMA CHE SI ESAURISCANO I POSTI!