Sono i genitori le persone più felici

Sono i genitori le persone più felici



Risultano essere i genitori le persone più felici, contrariamente alla credenza popolare. É quanto sostengono recenti studi condotti presso l’Università della California, l’Università della Columbia Britannica e l’Università di Stanford. I genitori sono coloro che sperimentano i maggiori livelli di felicità e di senso della vita rispetto alle persone senza figli. Inoltre, traggono maggior felicità e soddisfazione nell’accudire i propri figli che non nell’eseguire tutte le altre attività quotidiane. Questi risultati saranno pubblicati nel prossimo numero di Psychological Science, la rivista ammiraglia della “Association for Psychological Science”. “Non stiamo dicendo che essere genitori renda automaticamente felici le persone, ma che l’essere genitori è associato alla felicità” – ha spiegato Sonja Lyubomirsky, professoressa di psicologia all’Università della California di Riverside e studiosa di primo piano della psicologia positiva. Lo studio si integra anche con emergenti prospettive evolutive le quali suggeriscono che essere genitori è un bisogno umano fondamentale. I ricercatori hanno condotto tre studi che hanno verificato se i genitori siano nel complesso più felici rispetto ai loro coetanei senza figli, se i genitori si sentano meglio, momento per momento, rispetto a coloro che non hanno figli e se i genitori provino sentimenti maggiormente positivi quando si prendono cura dei bambini piuttosto che durante le altre attività quotidiane. Ed i risultati sono stati che:

  • i genitori sono più felici quando si prendono cura dei loro bambini che eseguendo le altre attività quotidiane
  • i padri, in particolare, hanno espresso un livello livello di felicità, emozioni positive e senso della vita rispetto ai loro coetanei senza figli
  • i genitori anziani con figli e nipoti tendono ad essere più felici rispetto alle copie che non hanno avuto figli (e problemi)

Non è quindi vero che i genitori siano dei poveracci che si sono assunti un grave compito, come vuole la credenza popolare o certi studi, ma persone che gustano appieno la vita e le umane implicazioni che ne derivano.

Via