Sognare a comando

Sognare a comando



E’ possibile sognare a comando? È risaputo che i sogni rispecchiano i nostri pensieri e sentimenti inconsci, ma è possibile manipolare in realtà il nostro subconscio in modo che possiamo pensare, sentire e sognare quello che vogliamo? Questa è la premessa dietro a Dream: ON, una nuova applicazione per iPhone usato per uno studio di massa volto a verificare se le persone siano veramente in grado di influenzare i loro sogni. “Ottenere un buon riposo notturno e fare sogni piacevoli aumenta la produttività delle persone ed è essenziale per il loro benessere psicologico e fisico” – ha detto il professor Richard Wiseman, lo psicologo che sta dietro a Dream: ON – Sappiamo molto poco su come influenzare i sogni e questo esperimento mira a cambiare la situazione”. Ecco come funziona: dopo aver scaricato l’applicazione gratuita da iTunes Store, i partecipanti scelgono una colonna sonora e mettono la sveglia; quindi si lascia il telefonino sul letto. L’accelerometro presente nell’applicazione misurerà i movimenti delle ciglia per capire quando il soggetto entra nella fase REM e quindi inizia a sognare. A questo punto, l’applicazione riproduce il suono rilassante che il soggetto ha scelto in anticipo. In teoria, le musiche dovrebbero influenzare i sogni dei dormienti oltre a renderli più lucidi e facili da ricordare.  Sempre attraverso l’applicazione, i volontari possono inviare ad un data base un rapportino su quello che hanno sognato in base alla musica ascoltata. Wiseman ed i suoi colleghi sperano di trovare almeno 10.000 partecipanti e, dopo qualche mese, poter esaminare i dati per vedere se davvero sia possibile influenzare i sogni. Cosa ne pensi? Vuoi partecipare a Dream:ON?

Via