Sinergie a tavola

Sinergie a tavola



I cibi influenzano la nostra salute in diversi e complessi modi, ma si può ottenere ancora di più abbinandone alcuni. Negli ultimi 10 anni la ricerca ha fatto molta strada verso la comprensione di come funziona la sinergia tra alimenti, asserisce Elaine Magee, autotrice di un recente libro sul tema. “Fino a 10 anni fa non sapevamo nulla su sostanze fitochimiche quali licopene, antocianina e pterostilbene. C’è ancora molto che non conosciamo”, ha scritto per WebMD. Sono diversi gli accoppiamenti che, oltre ad appagare il gusto, aumentano i benefici per il nostro organismo. Ne proponiamo alcuni.

Rosmarino e carne
Mentre non c’è niente di meglio di una buona carne ai ferri, è anche vero che le particelle di carne bruciata possono contenere sostanze potenzialmente cancerogene. Uno studio del 2008 ha rivelato che che il rosmarino può aiutare a neutralizzare queste sostanze sul nascere. E non c’è bisogno di sotterrare la carne di rosmarino mentre la si cuoce: basta poco.

Farina d’avena e succo d’arancia
Se è un abbinamento che già ti piace, ha fatto una buona scelta. É risaputo che la farina d’avena è di grande aiuto per il cuore, ma unire avena e vitamina C aiuta a stabilizzare i livelli di colesterolo e a tener pulite le arterie.

Spinaci e limone
Una spruzzata di limone può ravvivare un’insalata, ma anche far diventare dei semplici vegetali delle vere potenze nutrizionali. La vitamina C, presente nel limone, facilita di molto l’assorbimento del ferro contenuto in verdure quali gli spinaci, i cavolfiori e bietole. Uno spruzzo di limone ed un po’ di peperoni aiuteranno a convertire il ferro presente nell’insalata in una forma più simile a quello presente nel pesce e nella carne.

Broccoli e pomodori
Un ottimo abbinamento è quello tra i pomodori, ricchi di licopene, ed i broccoli per una migliore protezione contro il tumore alla prostata. I broccoli cono già un grande aiuto mangiati da soli, ma la ricerca ha scoperto che mangiati col pomodoro aumentano le loro prerogative.

Mele e uva
Tutti conosciamo i benefici apportati dalla mela, la cui quercetina aiuta anche a combattere problemi respiratori, a combattere alcuni tipi di cancro e ad irrobustire la memoria. Ma se uniamo anche la catechina, un flavonide che si trova nell’uva nera, la combinazione risulta di grande aiuto nell’inibire la formazione di coaguli nel sangue. Altre fonti di catechina sono, oltre al vino rosso, il cioccolato ed il tè verde.

Aglio e pesce
Chiunque voglia una miglior protezione per il cuore sa che mangiando più pesce è sulla buona strada. L’aglio, dal canto suo, è un grande combattente del cancro ed un antisettico naturale. Ma cucinare frutti di mare aggiungendo aglio farà un grosso favore al vostro cuore e aiuterà ad abbassare il colesterolo.

Via