Scioccante impatto dell’uomo sulla natura

Scioccante impatto dell’uomo sulla natura



Quando qualcosa viene indicato come “grande” non è detto che debba essere anche “bello”. È il caso della più grande miniera a cielo aperto d’Europa che si vede nella foto principale: la miniera di Hambach, Germania, nel bacino del Basso Reno. L’area interessata è vasta 85 km quadrati. Enormi scavatori erodono il terreno per poterne estrarre la lignite ad una velocità di 240.000 tonnellate al giorno. Il volume equivale a quello di un campo da calcio alto 10 piani. Questo sforzo sembrerebbe inconcepibile per un Paese che mira ad essere leader mondiale nel settore dell’energia pulita. Purtroppo, dopo il disastro di Fukushima, in Giappone, la Germania ha deciso di eliminare gradualmente l’energia nucleare. Come conseguenza è tornata appetibile la lignite, anche se è la scelta ambientale peggiore in termini di emissione di anidride carbonica. E la Germania ne ha tanta di lignite… Ora sta bruciando più lignite di qualsiasi Paese al mondo. Guardare queste macchine mostruose che divorano la Terra rende bene l’idea dell’impatto che l’uomo ha con tutto quello che gli capita a tiro (terreno, foreste, mari, cielo).

Via