Richiede una escort, arriva la figlia

Richiede una escort, arriva la figlia



Un uomo ha richiesto una escort dalla camera di albergo nel quale alloggia per gravi problemi in corso con la moglie. Quando la porta si è aperta ed è entrata la ragazza, lui è svenuto. Era una delle sue tre figlie. Titus Ncube, un cittadino dello Zimbabwe, era da tempo in rotta con la moglie e per questo si era installato in quell’hotel. Ma quando ha visto chi era l’escort di turno non ha retto al dispiacere, mentre la figlia ventenne è scappata via piangendo. “Sono molto dispiaciuto per quello che ho fatto – ha detto al giornale locale – Ho parlato con mia moglie e mia figlia ed ho chiesto scusa per il mio comportamento. Ho deciso di tornare con la mia famiglia. Mia figlia ha smesso di fare quel lavoro ed il prossimo anno tornerà a studiare. I nostri problemi di coppia non sono svaniti, ma abbiamo un consulente che ci sta aiutando a superare questo momento difficile”. La moglie ha confermato che i rapporti ultimamente erano molto tesi. “Se non fosse stato per i miei figli – ha detto – lo avrei lasciato già da tempo, ma per il trauma che un divorzio comporta per i figli ho deciso di restare”. Succede anche questo.

Via