Prodotto scaduto? Non importa!

Prodotto scaduto? Non importa!



L’unione Europea ha imposto a tutte le Aziende produttrici di cosmetici, già dal 2005, di riportare sulla confezione la data di scadenza del prodotto. Non stiamo parlando di utensili da cucina o di capi di abbigliamento, ma di prodotti chimici che vanno messi sulla pelle e che, perciò, entrano in circolo nel sangue. Eppure, da una ricerca effettuata su un vasto campione femminile risulta che una buona metà non si cura di guardare la scadenza del prodotto. La percentuale aumenta sensibilmente se si includono quelle che, anche se si accorgessero della scadenza, continuerebbero ad usarlo (con quello che costano!). La quasi totalità, poi, non si interessa  degli ingredienti che compongono rossetti, creme, unguenti, mascara, creme solari ecc. Non si capisce il perchè di questo comportamento, sapendo quanto siano attente alla scadenza del latte, dei pelati, delle uova e quant’altro gira nella dispensa. Probabilmente si considera più nocivo un prodotto ingerito che uno spalmato, ma tutti e due finiscono nel sangue e possono mettere a rischio la salute. Non è una banalità controllare la scadenza dei cosmetici. Dal 2013 vicino alla scadenza verrà messo anche il simbolo della clessidra per attirare l’attenzione sul tempo che passa. Occhio alla salute!