Possibile difetto in centrale nucleare belga

Possibile difetto in centrale nucleare belga



Un portavoce U.E. riferisce che il Belgio ha notificato agli altri Paesi europei che possiedono impianti nucleari che potrebbe essersi creata una crepa come un filo di capello in una vasca di acciaio che contiene il reattore in una delle sue centrali nucleari. La possibile falla è stata scoperta mentre l’impianto è chiuso per la prevista manutenzione annuale. Funzionari della centrale hanno detto che non vi è alcuna minaccia per la salute, ma l’impianto rimarrà probabilmente chiuso per tutto agosto. Marlene Holzner, portavoce della Commissione europea, braccio esecutivo dell’U.E., ha detto venerdì che le autorità belghe avevano notificato la scoperta anche alle autorità di altri Paesi in modo da poter verificare se i loro reattori utilizzano lo stesso tipo di serbatoi in acciaio. In Belgio sono presenti due centrali nucleari; una a Doel, al confine con l’Olanda, e l’altra a Tihange (foto), al centro del Paese, per un totale di 7 reattori. La produzione di corrente elettrica, da parte delle due centrali, supera la metà del fabbisogno nazionale.

Via