Piramide pre-Inca abbattuta dalle ruspe

Piramide pre-Inca abbattuta dalle ruspe



I macchinari pesanti di due società di costruzioni hanno abbattuto una piramide peruviana di 6 metri nella zona archeologica di “El Paraiso”, pochi chilometri a nord della capitale Lima. Rafael Varon, vice ministro per il patrimonio culturale, ha riferito ai giornalisti  che la distruzione è avvenuta durante lo scorso fine settimana. Ha detto che il suo Ufficio ha presentato denunce penali contro le due società per i danni provocati. Delle due società, Alisol e Provelanz, nessuno si è ancora reso disponibile a commentare l’accaduto. Il Ministero del Turismo dice che il sito di “El Paraiso” (nella foto) risale a circa 4.000 anni fa ed è stato per lungo tempo un centro religioso ed amministrativo, molto prima della civiltà Inca incontrata dagli spagnoli. Marco Guilen, direttore di un progetto di scavi nel sito archeologico, ha detto che le persone che hanno buttato giù la piramide “hanno scritto un danno irreparabile nelle pagine della storia peruviana. Ora non saremo più in grado di conoscere come è stata costruita, con quali materiali e per cosa venisse usata dalla società del tempo”. Il vice ministro Varon ha riferito che gli operai, dopo aver demolito una prima piramide, si accingevano a buttarne giù altre tre, ma sono stati bloccati da alcune persone presenti sul posto. Freddy Ternero, il sindaco di San Martin de Porres (la città dove si trovano le rovine), ha detto che le piramidi sono collocate in campi agricoli e non hanno alcun tipo di protezione. Dopo l’incidente, il Ministro degli Interni ha inviato la Polizia per gestirne la protezione.

Via