Piedi da scimmia? 1 uomo su 13

Piedi da scimmia? 1 uomo su 13



Potreste avere dei piedi che vi farebbero camminare come le scimmie, ma non lo sapete. Infatti, almeno 1 persona su 13 ha piedi strutturati per arrampicarsi sugli alberi. Sui libri di scuola si impara che i piedi degli umani sono rigidi, il che permette una migliore deambulazione. Le scimmie, invece, hanno dei piedi più flessibili che permettono loro di aggrapparsi ai rami ed arrampicarsi sugli alberi. Ma i libri si sbagliano, secondo Jeremy DeSilva e Simone Gill della Boston University. Hanno chiesto a 400 adulti di camminare a piedi nudi attorno al Museo delle Scienze di Boston mentre loro filmavano il movimento dei piedi. Ne è uscito che almeno l’ 8% delle persone hanno un certa flessibilità del piede che riporta a quella degli scimpanzé. In uno studio prossimo ad essere pubblicato, Robin Huw Crompton dell’Università di Liverpool scrive che il piede umano è ancora più flessibile di quanto rilevato da DeSilva e Gill. Ma cosa si intende per piede flessibile? È un piede che si piega al centro della pianta ed anche fra il tallone e la pianta. Tutti gli uomini hanno questa possibilità teorica, ma nella maggior parte di noi i legamenti si sono irrigiditi. I filmati che inquadrano i piedi nudi mentre camminano mostrano chiaramente quali di questi sono flessibili, anche se i loro proprietari non se ne sono mai accorti né hanno mai avuto problemi nel camminare. Crompton ritiene che i piedi flessibili ci seguano da quando siamo scesi dagli alberi, che siano un ricordo dei nostri giorni arboricoli. Altre caratteristiche si sono perse per strada, mentre gli scimpanzé hanno ancora le dita opponibili per una presa migliore. In base al suo studio, Crompton crede la maggior parte dei piedi risultino ancora flessibili, anche se questa particolarità non viene evidenziata, ma può risultare utile quando, ad esempio, cambiamo velocità nel camminare o passiamo dalla camminata alla corsa. DeSilva invece ha un’altra teoria e pensa che i piedi flessibili diano una camminata meno efficiente, problema che hanno riscontrato i nostri ancestri una volta scesi dagli alberi. Ritiene che la flessibilità, persa da tempo immemorabile, sia ritornata solo ultimamente grazie all’impatto delle scarpe sull’anatomia del piede. E voi, che piede avete?

Via