Pesce mutante?

Pesce mutante?



Di tanto in tanto gira voce di qualche possibile essere mutante seguito all’incidente di Fukushima. Dopo il calamaro gigante o verdure deformate, ora è il momento di questo pesce Lupo di due metri pescato nelle acque giapponesi, animale che sembra uscito da un “Jurassic Park” sottomarino. Bestia certamente terrificante sia nelle dimensioni che nell’aspetto. Ma centra qualcosa con Fukushima? No, naturalmente. Le foto sono state postate da un giornalista e ricercatore giapponese alla fine del mese scorso e poi nuovamente alcuni giorni fa. Il giornalista, Hirasaka Hiroshi, tiene un blog su come pescare, cucinare e gustare pesci esotici. Ma l’animale della foto, il pesce Lupo (Anarhichas orientalis), è abbastanza comune in quelle acque. E nessuna paura per le radiazioni, infatti è stato pescato 800 chilometri a nord di Fukushima e le radiazioni negli ultimi quattro anni, oltre ad essersi diluite, sono state trasportate dalle correnti marine verso la costa degli Stati Uniti. “Questo è un settore in cui la radioattività legata all’incidente nucleare di Fukushima è quasi impercettibile”, dice Jean-Christophe Gariel, Direttore dell’Ambiente presso l’Istituto di radioprotezione e sicurezza nucleare (IRSN). Per quanto riguarda le possibili mutazioni genetiche legate alla radioattività, nulla è stato finora osservato, aggiunge l’esperto. Perciò dobbiamo archiviare il mito di Godzilla…

pesce giapponese