Perchè l'odore dell'uomo è diverso da quello della donna?

Perchè l'odore dell'uomo è diverso da quello della donna?



Saponi, profumi, lozioni e quello che mangiamo possono dare di noi un profumo unico, ma se parliamo del nostro odore personale, corporale, c’è in gioco qualcosa di più dei profumi commerciali o dell’aglio. Per ognuno di noi entra in azione una predisposizione genetica; ma vediamo insieme i motivi per cui questo avviene. Anzitutto, odoriamo perché sudiamo. I batteri della nostra pelle (32.000 per ogni centimetro quadrato) che si mescolano con il nostro sudore creano i differenti odori corporali. Un recente studio di ricercatori svizzeri ha rilevato, da prelievi di sudore ascellare femminile e maschile, che la differenza di odore è data dalla maggiore o minore concentrazione di solfuri nel nostro sudore. Nel sudore femminile, inoltre, la presenza di componenti solfuree è 10 volte superiore a quella maschile. E’ già una fortuna che non andiamo in giro odorando di uova marce (solfuro di idrogeno)! La stessa ricerca fa notare che la pelle delle donne ha un odore che ricorda vagamente cipolle e pompelmi, mentre quella dei maschi riporta al formaggio puzzolente. La ricerca fa presente che le donne sono attratte dagli uomini più geneticamente differenti da loro, e in questo sono aiutate dall’odore che l’uomo emana. Per questo esperimento hanno chiesto ai volontari di rimanere alcuni giorni senza lavarsi e di vestire indumenti di cotone per rendere, poi, più agevole l’operazione di “annusamento”. I tessuti, infatti, ritengono perfettamente i dettagli del nostro sudore e a nulla serve coprirli con deodoranti. Per inciso, sono un centinaio i geni delegati al controllo del nostro sistema immunitario. Essi aiutano l’organismo ad individuare corpi estranei ad esso e sono anche responsabili del rigetto (giustamente) in caso di trapianti, ma giocano anche un ruolo importante nella scelta del nostro compagno/a. Sia gli uomini che le donne hanno mostrato di preferire, dell’altro sesso, quello che aveva un odore completamente differente dal proprio. Questo specialmente da parte di donne che avevano l’ovulazione in corso. Ciò può significare che la femmina, tramite l’odore, può individuare il compagno più idoneo alla procreazione, come pure ad evitare rapporti con consanguinei. L’odore corporale gioca perciò una parte importante nella scelta del partner: il nostro naso sa riconoscere il sesso opposto e, nel sesso opposto, quale individuo può assicurare figli geneticamente robusti. Altro che puzza!

Via