Perchè il terremoto di Sumatra è stato così forte

Perchè il terremoto di Sumatra è stato così forte



Perché il terremoto di Sumatra dello scorso 11 aprile è stato così forte? È la domanda che si pongono gli scienziati dopo l’episodio da 8,6 gradi. Solitamente i grossi terremoti vengono innescati dalle placche in subduzione, cioè quando una placca si infila sotto un’altra, ma l’epicentro di questo ultimo terremoto è una crepa verticale oceanica a 400 chilometri da Sumatra. Questa crepa è ad una certa distanza dalla Sundra, la zona più vicina di subduzione (vedi sotto), e le fessure verticali in genere non sviluppano tale energia. “E ‘un evento scientificamente straordinario”,  dice John McCloskey geofisico presso l’Università di Ulster in Coleraine, Regno Unito. McCloskey è un esperto in sismologia dell’Oceano Indiano e, insieme con i colleghi, sta cercando di capire che cosa abbia portato all’insolito evento. L’orientamento verticale della fessura spiega anche perché il sisma non ha generato uno tsunami. Dal movimento di subduzione che ha portato lo scorso anno al terremoto di Tohoku, da noi ricordato come Fukushima, si è invece sollevata un’onda dai 10 ai 20metri. L’ultima volta che si è mossa la subduzione Sundra, il 26 dicembre 2004, ha generato un’onda alta 5 metri su Sumatra e dintorni causando 350.000 morti. Il movimento verticale degli scorsi giorni, invece, ha fatto registrare un’onda alta 30 centimetri dalle boe di controllo nel Golfo del Bengala. Ma, allora, perché l’intensità del terremoto è stata così grande? L’equipe guidata dal prof. McCloskey si sta interrogando ma non è ancora arrivata ad una conclusione. Una ipotesi è che il terremoto, avvenuto vicino alla fessura Sundra, abbia svegliato anche questa. Si pensava, però, che dopo lo sfogo del 2004 e 2005 questa zona fosse rilassata. Un’altra ipotesi è che si sia aperta una nuova crepa rivolta verso l’Oceano Indiano. Ma restano solo ipotesi; perché sia avvenuto un terremoto così forte in una zona ritenuta tranquilla rimane un mistero. Ma cosa potrebbe fare, comunque, l’uomo? È come se una pulce pretendesse di spingere un elefante a destra o sinistra a suo piacimento.

Via