Nuovo carburante creato con CO2 e acqua

Nuovo carburante creato con CO2 e acqua



Oggi gli scienziati stanno cercando affannosamente il modo di ridurre l’elevata concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera. Si stanno portando avanti diversi esperimenti per cercare di trasformare il CO2 in un prodotto non inquinante, compreso la creazione di nuovi combustibili. Finora, però, si è ottenuto solo idrogeno e metanolo, ma i processi comportano una serie di misure complesse e per niente economiche. Ma adesso, finalmente, i ricercatori sono sulla buona strada: con CO2 e H2O (anidride carbonica e acqua) hanno ottenuto in laboratorio un combustibile idrocarburico liquido utilizzando una combinazione di luce ad alta intensità, calore concentrato e alta pressione. Secondo i ricercatori dell’Università del Texas di Arlington (UTA), questa rivoluzionaria tecnologia per produrre carburanti utilizza l’anidride carbonica presente nell’atmosfera, con l’ulteriore vantaggio di ottenere anche ossigeno come sottoprodotto. Tutto ciò dovrebbe creare un impatto positivo sull’ambiente. “Il nostro processo ha anche un importante vantaggio”, ha detto Federico MacDonnell, docente di chimica e biochimica alla UTA e co-investigatore principale del progetto, “perché gli idrocarburi che scaturiscono dalla nostra reazione sono esattamente come quelli che usiamo per le automobili, i camion e gli aerei, così non ci sarebbe alcun bisogno di modificare la distribuzione del carburante nei motori”. Questo è il primo passo. Il prossimo sarà quello di sviluppare un foto-catalizzatore capace di utilizzare al meglio lo spettro solare. Gli studiosi pensano che il cobalto, il rutenio e anche il ferro possano essere considerati come buoni candidati per un nuovo catalizzatore. I risultati di questa ricerca sono stati pubblicati negli Atti della National Academy of Sciences.

ricercatori UTA