Nuova app per prevedere i terremoti

Nuova app per prevedere i terremoti



Un gruppo di ricercatori statunitensi hanno sviluppato una nuova applicazione smartphone per fornire avviso immediatamente prima del verificarsi di un terremoto. L’applicazione MyShake, che si basa su di un algoritmo e utilizza un sensore di movimento dello smartphone per rilevare i terremoti, è uno sforzo congiunto dei ricercatori della University of California di Berkeley, della Deutsche Telekom AG e della Silicon Valley Innovation Center. Questa applicazione innovativa aiuta a registrare il tempo e l’ampiezza di un terremoto e successivamente invia i dati con la posizione del telefono al laboratorio sismologico di Berkeley per l’analisi. L’applicazione è agli inizi, ma i ricercatori sono certi che il sistema migliorerà giorno per giorno con l’aumentare del numero di utilizzatori. Uno degli scopi principali dell’app è quello di creare una rete sismica globale per poi avvertire gli utenti in vista di imminente scosse di terremoto. “Per molti Paesi in via di sviluppo soggetti spesso a terremoti come il Nepal e il Perù, MyShake potrebbe potenzialmente avvertire le persone alcuni preziosi secondi prima e, idealmente, salvare vite umane”, ha detto la Società. MyShake sarà presentato in occasione della Conferenza mondiale Mobile (MWC) 2016 che si terrà a Barcellona dal 22 al 25 febbraio. L’applicazione Android gratuita è attualmente disponibile per il grande pubblico e gli utenti possono scaricarla da Google Playstore. Grazie alla futura diffusione dell’app, e alla soluzione dei bugs, i sismologi contano di poter essere in grado, prossimamente, di avvertire le persone in casi di terremoto imminente.