Naso pronto per il trapianto!

Naso pronto per il trapianto!



La foto, particolare se non vogliamo definirla drammatica, ha attirato l’interesse dei media da quando la stampa cinese l’ha messa in circolo alcuni giorni fa. Mostra la fronte di un giovane di 22 anni, Xiao Lian, sulla quale sta formandosi il naso che sarà in seguito posizionato al posto di quello originale, amputato in un incidente d’auto. Per ottenere il nuovo naso, i medici hanno lavorato 9 mesi. Il dottor Guo, un chirurgo presso l’Ospedale Universitario di Fujian (Cina sud-orientale), ha recuperato della cartilagine dal corpo del paziente e l’ha fatta scivolare sotto la pelle della fronte del paziente in modo che venisse irrorata dai vasi sanguigni. Durante i mesi è stata data la forma. Ora il naso potrà essere ritagliato dalla fronte e posizionato nella sua giusta sede. È stata scelta la fronte perché la pelle in quell’area è la più simile per colore, struttura, morbidezza e spessore a quella del naso. Contattato da Le Figaro, il dottor Eric Acetosa, specialista parigino in chirurgia plastica e ricostruttiva, segretario generale dell’Associazione dei chirurghi facciali francesi, ritiene che questa operazione sollevi diversi interrogativi. “Esistono già tecniche collaudate e molto efficaci per ottenere un bel naso nuovo, senza far crescere per mesi la nuova struttura sulla fronte del paziente”, ha detto sorpreso. La tecnica più frequentemente utilizzata, da molti anni, per ricostruire la mucosa nasale e la struttura è quella di utilizzare cartilagine della costola o dell’orecchio e coprire con pelle della fronte. Tutto in una sola operazione, però. “La metodologia “cinese” sembra complicata e non porta niente di nuovo”, dice, “anche se dalla foto è difficile farsi un’idea chiara del profilo clinico del paziente. Il chirurgo cinese, da parte sua, ha detto all’Associated Press di essere sorpreso dall’interesse suscitato dal suo lavoro.

Via