Milkmaid, la brocca intelligente

Milkmaid, la brocca intelligente



Ai primi di maggio, Quirky e GE hanno annunciato un concorso per nuove idee circa l’uso di oggetti quotidiani. Ha vinto l’idea per una brocca “intelligente” la quale è in grado di avvertire l’utente quando il latte sta andando a male. Quirky TechCrunch l’ha subito chiamata: Milkmaid (la lattaia). Ed ecco come funziona. Il latte va versato nel contenitore e dei sensori rilevano in continuazione pH e temperatura del liquido. A seconda delle letture, cambia il colore del LED posto nella basetta: da verde all’arancione, per quando il latte è da buttare. Ma non è tutto qui. Nella basetta intelligente è alloggiato un GSM, un’antenna ed una scheda SIM con cui, una volta rilevato che il latte è “in riserva”, viene inviato un SMS all’utente per ricordare di comperare dell’altro latte. Dalla basetta si possono anche ottenere informazioni statistiche circa temperatura, acidità, intervalli di acquisto, quantità versate nella brocca ecc. Ora, la squadra di lavoro della Quirky sta perfezionando la forma della brocca, il linguaggio e le prestazioni informatiche per arrivare al costo finale del prodotto. Si spera che la gente apprezzi questi sforzi e che, unitamente ad un prezzo accessibile, la Milkmaid possa fare presto la sua apparizione nel frigorifero degli americani, inizialmente, per tutelare gli utenti dal pericolo di intossicazioni da latte scaduto e dal restare senza il prezioso liquido.

Via