Metastasi del cancro ridotta fino al 90% in laboratorio

Metastasi del cancro ridotta fino al 90% in laboratorio



Il cancro spesso inizia in una parte del corpo, ma poi si diffonde altrove attraverso il flusso sanguigno o il sistema linfatico. Questa diffusione, chiamata metastasi, rende la malattia mortale e difficile da fermare, anche con i farmaci chemioterapici e relativi effetti collaterali. Tuttavia, in uno studio preclinico su cavie, un team di Stanford potrebbe aver scoperto un altro modo per rallentare o addirittura impedire la metastasi. Il cancro si diffonde quando alcune proteine ​​si legano ad alcune cellule tumorali provocandone l’uscita dall’area iniziale. Lo studio di Stanford si è focalizzato su due di queste proteine​​ (Axl e Gas6). Quando due proteine ​​Gas6 interagiscono con due proteine ​​Axl, le cellule tumorali sono in grado di allontanarsi dal tumore originale e formare nuovi tumori in altre zone. Per evitare questa interazione, gli scienziati hanno progettato una proteina Axl “da richiamo”, con una capacità cento volte superiore di legarsi alla Gas6 prima che queste interagiscano con le vere Axl. In un recente rapporto pubblicato su Nature, Jennifer Cochran bioingegnere e Amato Giaccia oncologo dicono che la proteina “esca” ha rallentato significativamente le operazioni di metastasi. Dopo aver testato la proteina “esca” sulle cavie con cancro al seno e cancro ovarico, gli scienziati hanno rilevato una riduzione del 78% di noduli metastatici nel primo caso e del 90% nel secondo caso. E, a differenza dei farmaci contro il cancro, i ricercatori dicono che la proteina “esca” non è tossica. I ricercatori sperano che il loro lavoro possa estendersi al di là delle proteine ​​Axl. Ci sono altri recettori, Mer e Tyro3, che si legano con la Gas6 e formano metastasi. Certo che il cammino è ancora lungo: produzione della proteina in quantità, test sugli animali e sperimentazione umana. Ma è un raggio di speranza per il trattamento del cancro umano e, con i progressi che sta facendo la bioingegneria, forse quel giorno potrebbe non essere così lontano. http://singularityhub.com/2014/10/14/cancer-metastasis-reduced-up-to-90-in-mice-using-engineered-decoy-protein/

 

Categorie Scienza