Meraviglie della plastinazione

Meraviglie della plastinazione



Ora si possono incontrare gli abitanti degli abissi in forma plastica. Presso l’acquario di Vancouver (Canada) è possibile ammirare dei giganti marini plastinati, fra i quali una cernia gigante, un calamaro gigante, uno squalo di 5 metri e questo pesce Luna (in foto). Sono più di 100 gli esemplari esposti per la gioia e la curiosità dei visitatori; la mostra resterà aperta fino a settembre. La plastinazione è stata inventata e brevettata dal tedesco Gunther von Hegens ed è un procedimento che consente la conservazione dei tessuti animali tramite la sostituzione dei liquidi contenuti con polimeri di silicone. Questa tecnica rende i tessuti rigidi e inodori, pur mantenendo i colori originali. Dopo gli esperimenti sui corpi umani, oggi il dottor Sui Hongjin, un ex collega di von Hegens, ha applicato il metodo agli animali marini rendendo possibile questa mostra. Il pesce Luna è da sempre un’attrazione per gli acquari. Arrivano a crescere fino a 1,8 metri di lunghezza per 2,5 di altezza. Il peso raggiunge tranquillamente i 1.000 kg, più di un orso polare. Il pesce Luna arriva a deporre fino a 300.000 uova in un solo colpo, un record per i vertebrati. Nel corso della sua evoluzione ha trasformato gran parte del suo scheletro osseo in cartilagine, molto più leggera. Ovviamente ha dovuto perdere la coda, sostituita dalla fusione delle due piccole pinne arretrate che ora fungono da timone. È inutile cercare la vescica natatoria, perché non ce l’ha.

Sunfish