Marea nera in Scozia: petrolio nel Mare del Nord, torna l'incubo "Braer"

Marea nera in Scozia: petrolio nel Mare del Nord, torna l'incubo "Braer"



Sono oltre 1300 i barili di petrolio finiti nel Mare del Nord per via di falle della piattaforma “Gannett Alpha” della Shell.

Una situazione che preoccupa principalmente le coste scozzesi di Aberdeen a soli 180 Km dai pozzi, e che fa venire in mente il disastro ambientale che coinvolse le coste della Louisiana.La piattaforma, gestita da Shell e di cui sarebbe comproprietaria la Esso, avrebbe due falle di cui una “difficilmente raggiungibile”. La Shell sembra tranquillizzare sulla portata del problema ma i gruppi ambientalisti e gli esperti indipendenti parlano di una situazione molto seria.Il rischio per l’ecosistema marino scozzese è comunque molto serio, dato che del greggio è già stato trovato sulla costa. La “marea nera” torna negli incubi del pianeta, senza dimenticare  che la fuoriuscita di petrolio dalla Gannett Alpha potrebbe ragionevolmente continuare per giorni…