L’ultima impresa di “Jetman”

L’ultima impresa di “Jetman”



Lo svizzero Yves Rossi soprannominato “Jetman” è noto per aver sorvolato col suo equipaggiamento le Alpi svizzere, il Gran Canyon ed un’infinità di altri bei posti. Questa volta, accompagnato dall’amico Vince Reffet, un paracadutista che si è buttato anche dal Burj Khalifa, ha sorvolato in notturna la città di Dubai. Con le sue ali di carbonio e i potenti jet ha volato ad una media di 200 km/h, 180 in salita e 300 in picchiata. Fino a 6 anni fa, prima di essere “Jetman” a tempo pieno, Yves Rossi era pilota di un Airbus A320 delle linee svizzere. Rossi ha dichiarato una volta che ha sempre voluto essere libero come un uccello. Per questo ha unito la libertà nell’aria del paracadutista alla possibilità di spostarsi come un uccello mediante la sua ala di 2 metri fornita di 4 motori che danno una spinta di 22 Kgm ciascuno.

Jetman 2