Lilium Jet: decollo dal cortile di casa

Lilium Jet: decollo dal cortile di casa



Una startup tedesca denominata Lilium Aviation sta lavorando ad un jet elettrico privato, a corto raggio, che potrebbe finalmente mantenere la promessa di una macchina volante. L’azienda è stata fondata lo scorso anno da un quartetto di ingegneri e studenti dell’Università Tecnica di Monaco; tutti hanno acquisito esperienze, e vengono anche finanziati, dall’Agenzia Spaziale Europea. “Il nostro obiettivo è quello di sviluppare un velivolo per uso quotidiano”, ha detto l’amministratore Daniel Wiegand. Come si sa, il problema del volo privato sono gli aeroporti, che sono lontani dalle città, costosi da utilizzare e spesso non hanno piacere a dare in uso le loro strutture ai privati. “Ecco perché ci siamo indirizzati verso un aereo in grado di decollare ed atterrare verticalmente, senza dipendere da un aeroporto”, dice Wiegand. Si richiede uno spazio aperto di almeno 225 mq, praticamente il classico giardino dietro casa (15 m x 15 m).

Lilium Jet 3

Il Lilium Jet ha un’autonomia di 500 chilometri raggiungendo i 400 km/h grazie ai suoi 36 piccoli ventilatori elettrici. Può raggiungere l’altezza di 3.000 metri e si ricarica da una presa domestica durante la notte. Naturalmente ci sono dei limiti: non alzarsi in volo durante le ore di punta del traffico aereo e volare solo col bel tempo. Pur essendo un velivolo silenzioso e ad emissioni zero, ci vorrà qualche tempo per ottenere il permesso di decollare ed atterrare verticalmente dal proprio giardino da parte delle Autorità competenti. Il fatto di non avere ruote, che invece hanno le concorrenti del settore quali Terrafugia, PAL-V One e la Aeromobil Slovakia, ne fanno un vero e proprio mezzo volante. La società ha testato con successo un modello di 25 kg e ora si appresta a costruirne uno in scala reale. La Lilium Aviation conta di avere il prototipo collaudato entro il 2018.

Lilium Jet 2