L’espresso italiano è andato in orbita

L’espresso italiano è andato in orbita



Tra i molti esperimenti scientifici previsti nei prossimi giorni sulla stazione orbitale ISS c’è anche la messa in funzione di una speciale macchina per caffè espresso. La macchina è stata soprannominata ISSspresso e permetterà agli astronauti di gustarsi, oltre al caffè, anche altre bibite calde come the, brodo, cioccolata ecc. Lo ha comunicato la NASA. Questa macchina è un progetto congiunto tra l’Agenzia Spaziale Italiana, la società Lavazza e la Argotec, una società informatica di Torino. Non è la prima volta che si prova a fare il caffè sulla ISS, ma questa volta si tenterà di ottenere un caffè espresso all’italiana. La precedente macchina per bibite calde non ha dato i risultati sperati ed è tuttora ferma. Del resto, non è impresa semplice scaldare l’acqua, farla passare dalla cialda e servirla in un bicchiere trovandosi in un ambiente senza gravità. Anche i bicchieri, infatti, sono stati studiati per poter contenere il liquido e riuscire a berlo come se ci si trovasse sulla Terra. Sarà certamente un salto di qualità per la vita degli astronauti. Samanta Crisoforetti, la nostra astronauta, sarà certamente la più entusiasta, da buona italiana, per l’arrivo della macchina per espresso. Ci auguriamo che tutto funzioni a dovere per la gioia di servire nello spazio un vero caffè italiano.

bicchieri spaziali