L’esercizio fisico consigliato alle mamme in attesa

L’esercizio fisico consigliato alle mamme in attesa



L’ipertensione gestazionale è una condizione che colpisce molte future mamme. Anche se non influisce sul bambino dopo la nascita, l’alta pressione sanguigna durante la gravidanza potrebbe risultare rischiosa per la madre e il bambino durante il parto. Sono stati fatti degli studi anche su questo aspetto della gravidanza ed il professor Jeff Gilbert e i suoi colleghi presso l’Università dell’Oregon, che hanno condotto uno studio su cavie, dicono che l’esercizio fisico durante la gestazione aiuta a ripristinare la normalità nel sistema circolatorio. Le cavie, nelle quali è stata indotta l’ipertensione, sono state fatte correre per un totale di 30 km alla settimana prima della gravidanza e per 4,5 km dopo il concepimento. Negli animali che hanno fatto movimento durante la gravidanza è stato notato un sensibile calo della pressione arteriosa rispetto a quelli che non avevano fatto esercizio. Il fattore di crescita endoteliale vascolare è una proteina che si trova nel sistema circolatorio di tutti i mammiferi. Questo fattore è responsabile della sana crescita dei vasi sanguigni in modo che la pressione sanguigna rimanga nella normalità. Nella cavie con ipertensione questo fattore è risultato in concentrazioni minori, causando anche la contrazione dei vasi sanguigni. Nelle cavie che, invece, hanno fatto movimento si è evidenziato un innalzamento del fattore con conseguente abbassamento della pressione sanguigna, oltre a migliorare la funzione delle cellule endoteliali ed a ridurre lo stress ossidativo.

Via