Le bibite energetiche distruggono lo smalto dei denti

Le bibite energetiche distruggono lo smalto dei denti



Le bibite energetiche, tanto care agli adolescenti, creano gravi danni ai denti, avvertono gli scienziati. Uno studio pubblicato dall’Accademia Americana di Odontoiatria Generale denuncia un allarmante incremento nel consumo di bevande energetiche tra i giovani. Questa abitudine, riporta lo studio, sta causando danni irreversibili allo smalto dei denti a causa degli elementi acidi che le bevande contengono. Con alcune bevande, bastano pochi giorni perchè inizi l’opera di erosione. “I giovani giustificano l’uso di queste bevande per migliorare le loro prestazioni fisiche” – dice il dottor Poonam Jain della Southern Illinois University, autore dello studio – ma rimangono scioccati quando vengono a sapere che equivale a bagnarsi i denti con l’acido!”. I ricercatori hanno esaminato i livelli di acidità in13 bevande sportive e 9 bevande energetiche. Per verificare l’effetto dei livelli di acidità, i ricercatori hanno immerso campioni di smalto umano in ciascuna bevanda per 15 minuti, seguita da immersione in saliva artificiale per due ore. Questo ciclo è stato ripetuto quattro volte al giorno per cinque giorni. “Questo tipo di test simula la stessa esposizione alla quale una grande percentuale di adolescenti e giovani americani sottopongono regolarmente i loro denti quando sono soliti bere queste bevande”, ha detto il dottor Jain. I ricercatori hanno scoperto che i danni allo smalto sono evidenti dopo soli cinque giorni dall’inizio dell’uso di bevande energetiche; queste ultime, comunque, sono due volte più dannose delle bevande sportive. Dato che una buona metà di giovani assumono queste bevande e di questi il 62% ne beve almeno una al giorno, è importante educare genitori e giovani sui risvolti negativi di questa abitudine. Si ricorda che il danno creato allo smalto è irreversibile, perchè non si rigenera. Un accorgimento consigliato dal dottor Bone: dopo aver bevuto una bevanda energetica, attendere almeno un’ora prima di lavarsi i denti altrimenti si distribuisce l’acido anche sui denti non direttamente interessati dal liquido.

Via