L’ape-robot sta imparando a volare

L’ape-robot sta imparando a volare



I ricercatori di Harvard sono ormai vicini all’obiettivo di sviluppare un micro velivolo controllabile che chiamano Robobee (ape-robot). Il piccolissimo robot è già in grado di decollare da solo ma in volo è ancora fuori controllo. Aggiungendo due attuatori sarà in grado di cabrare e picchiare come ogni velivolo che si rispetti. Per il momento, ogni atterraggio è un tonfo. In futuro potrà essere utilizzato per impollinare o in azioni di ricerca, oltre a mille applicazioni ancora da individuare. Il progetto Green Brain (cervello verde) in corso nella Universities of Sheffield and Sussex (Inghilterra) dovrebbe assicurare l’intelligenza artificiale al mini robot. Il progetto mira a simulare il lavoro che compie il cervello di un’ape, mappando le complesse connessioni neurali che elaborano i sensi dell’ape. Questa simulazione potrebbe permettere al robot di prendere decisioni autonome durante il volo. “Poiché il cervello delle api è più piccolo ma più accessibile fra gli insetti, speriamo di essere finalmente in grado di produrne un modello accurato e completo da inserire all’interno di un robot volante”, ha detto il dottor James Marshall, scienziato informatico presso l’Università di Sheffield. Comunque, dovremo attendere prima di sentir ronzare un Robobee, perché i due progetti sono complessi ed il risultato è certamente ambizioso.

Via