L’anima pesa circa 21 grammi

L’anima pesa circa 21 grammi



Quanto pesa l’anima? Questo quesito deve aver girato per diverso tempo nella mente del dottor Duncan MacDougall di Haverhill, Massachusetts, finché si è deciso a tentare di misurarla. Siamo nel 1907. Dopo aver coinvolto nella ricerca anche il dottor Richard Hodgson, un fisico molto noto e riconosciuto all’epoca, ha approntato uno speciale letto con sistema di pesatura così perfetto da pesare i grammi. È poi riuscito ad ottenere il permesso, dalle persone interessate, di poter mettere su quel letto alcune persone che stavano sicuramente per morire. Il primo esperimento fu compiuto con un ammalato di tubercolosi. Lo assistevano altri 4 dottori. Dopo 4 ore il paziente morì. Nulla venne nel frattempo tolto dal letto, comprese feci e urine, in modo da non alterare i dati. Dopo il trapasso, si è notato un calo repentino di ¾ di oncia (circa 21 grammi). Anche i dottori, a turno, si sono stesi sul letto e si sono pesati con i polmoni pieni d’aria e dopo aver espirato, ma senza ottenere variazione di peso. Anche il secondo paziente era ammalato di tubercolosi e dopo morte si verificò istantaneamente lo stesso calo di peso. Il terzo caso riguardò un “omone” di temperamento flemmatico, pigro. Quando il cuore si fermò, non si notò alcuna variazione di peso immediata, come nei precedenti, ma dopo un minuto la bilancia segnò all’improvviso il fatidico peso mancante! Seguirono altri tre casi con risultati simili. L’esperimento fu riportato in prima pagina dal New York Times. Ovviamente ci fu chi credeva e chi derideva, come sempre. A noi è sembrato interessante ricordare il fatto. Nel 2003 è uscito “21 grammi”, un film molto interessante sul tema.

anima 1