La NASA chiede aiuto per trovare asteroidi pericolosi

La NASA chiede aiuto per trovare asteroidi pericolosi



La Casa Bianca e la NASA chiederanno a tutti di aiutare a trovare asteroidi che potenzialmente potrebbero abbattersi sulla Terra con conseguenze catastrofiche, perché l’umanità non faccia la fine dei dinosauri. E’ l’ultima in ordine di tempo delle sfide che il Governo americano ha posto in atto, una Grande Sfida, un obiettivo ambizioso che chiede al pubblico di essere partner nella ricerca di rocce assassine, forse anche dietro ricompensa per scoperte e idee innovative. Oltre a questo progetto, c’è il programma in corso per trovare un asteroide e rimorchiarlo fino all’orbita lunare. È previsto che un robot agganci un asteroide per trascinarlo verso la Luna, ma prima bisogna individuare il candidato giusto. Questo asteroide dovrebbe essere in lento avvicinamento alla Terra ed essere a tiro attorno al 2020, quando le attrezzature dovrebbero essere pronte. La NASA ha una rosa di possibili obiettivi, ma tutti hanno bisogno di un ulteriore esame per vedere se hanno le dimensioni, la forma, la velocità di rotazione e la composizione che la missione richiede per riuscire nell’impresa. Due studi di fattibilità recenti utilizzano come riferimento una roccia scoperta nel 2009, ma gli scienziati della NASA non sono sicuri che soddisferà i requisiti della missione. Per prima cosa, potrebbe rivelarsi troppo piccola. Hanno in programma di studiarla questo autunno con il Spitzer Space Telescope. Grazie ad una serie di ricerche di asteroidi effettuate negli ultimi 15 anni, alcuni finanziati dalla NASA, circa il 95% degli oggetti vicini alla Terra (NEO) più grandi di 1 km di diametro, sono già stati individuati e le loro traiettorie calcolate. Nessuno di loro costituisce una grave minaccia per la Terra nel prossimo futuro. La scienza è chiara: impatti catastrofici, come quello implicato nella estinzione dei dinosauri circa 65 milioni di anni fa, sono molto rari, ma nessuno ha bisogno di panico indotto da rocce assassine. Calando di dimensione, questi oggetti diventano più numerosi e più difficili da rilevare. Nel 2005 il Congresso ha dato mandato alla NASA di trovare tutti gli asteroidi più grandi di 140 metri di diametro, dimensione che si ritiene possa disintegrare una grande città. Secondo la NASA, ci sono probabilmente 25.000 asteroidi vicini alla Terra di diametro superiore ai 100 metri e solo il 25% di questi sono stati rilevati. È stato chiesto al Congresso di raddoppiare il bilancio per il rilevamento degli asteroidi, portandolo a 40 milioni di dollari. La Grande Sfida potrebbe suscitare l’aiuto di docenti universitari, di partner internazionali e astronomi da cortile. La ricerca di asteroidi ha assunto maggiore urgenza dopo il 15 febbraio, quando una roccia di 15 metri è piombata improvvisamente sulla cittadina russa di Chelyabinsk. La disintegrazione dell’asteroide ha provocato un’onda d’urto che ha mandato in frantumi i vetri delle finestre, ha provocato un migliaio di feriti e danni importanti. E’ stato il primo caso registrato di un asteroide che abbia provocato danni alle persone.

Via