La magnifica città sotterranea di Kish

La magnifica città sotterranea di Kish



L’isola di Kish, 93 km ² di superficie, si trova a 18 km dalla costa iraniana. Da qualche tempo è diventato meta turistica, distando solo 240 da Dubai, richiamando molti visitatori per il fine settimana. La maggior parte di loro provengono dagli Emirati Arabi Uniti. Su quest’isola c’è una città sotterranea che non ha un nome preciso: viene chiamata Kariz o Qanat di Kish. Entrambi i nomi, Kariz e Qanat, indicano una struttura sotterranea destinata a raccogliere e purificare l’acqua, operazione indispensabile per garantire la vita in questo ambiente arido. La struttura sotterranea è stata costruita circa 2.500 anni fa dagli abitanti della cittadina di Harireh. Questo antico sistema di gestione dell’acqua si compone di 274 pozzi, dislocati entro un’area di 14 km 2, e convoglia le acque verso un sistema centrale di filtrazione. Il “filtro” si compone di tre strati. Il primo è formato da ghiaia corallina che serve a fermare gli acidi presenti nell’acqua e le particelle di sporco più grossolane. Lo strato sottostante consiste in graniglia corallina e argilla, ideato per filtrare i solidi più fini. Lo strato più basso è composto di marna, un particolare tipo di argilla. Ovviamente, la quantità di acqua che defluisce da ogni strato diminuisce mano a mano che si scende, ma veniva utilizzata per scopi diversi. L’acqua del primo strato era inviata ai campi da coltivare, quella intermedia per lavarsi e l’acqua più pura dell’ultimo strato veniva utilizzata per cucinare e per bere. La struttura, dimenticata da molto tempo, è stata riscoperta nel 1999. Subito si è pensato di farne un complesso commerciale. Dopo i primi 10.000 mq inaugurati nel 2006 se ne sono aggiunti altri 8.000. Il tutto a 16 metri sotto terra. Anche l’antico sistema di filtrazione è stato ripristinato; ora è tornato a funzionare filtrando acqua in continuazione che viene utilizzata principalmente per l’irrigazione. Il restauro è stato finanziato da Mansour Haji-Hosseini, un iraniano che vive in Germania.

Via