La gara dei barbieri di Rio

La gara dei barbieri di Rio



Quattro anni fa, la promotrice culturale Erica Nunes ha deciso di fare qualcosa per valorizzare una professione che, per molti brasiliani delle periferie, ha poco valore: il barbiere. Ha così coinvolto una moltitudine di barbieri di strada e delle favelas puntando ad una gara per il taglio di capelli più espressivo, più artistico, più scioccante, più insolito ecc. Questo ha contribuito, in pochi anni, a migliorare l’autostima sia dei barbieri, che dei clienti, che degli abitanti, spostando l’attenzione della gente dai trafficanti di droga a questa nuova attività. “Ora a controllare le favelas non sono più gli spacciatori, ma ballerini e barbieri…!”, ha detto.

barbieri 2