La carne rossa aiuta le donne contro la depressione

La carne rossa aiuta le donne contro la depressione



Le carni rosse vengono in aiuto alle donne che possono soffrire di ansia e depressione. È quanto sostiene un recente studio della Deakin University di Melbourne. Secondo questa ricerca, le donne che mangiano meno della quantità raccomandata di carne rossa hanno il doppio delle probabilità di incorrere in disordini di salute mentale, dicono appunto i ricercatori australiani. Lo studio su oltre 1.000 donne ha rilevato che spostare l’alimentazione solo sulle carni bianche e sul pesce non è una buona scelta, come molti credono. “Si è portati a pensare che le carni rosse siano dannose per la salute, ma abbiamo scoperto che hanno, invece, molti benefici effetti sull’organismo” – asserisce Felice Jacka della Deakin University – “Quando abbiamo esaminato le donne che consumavano abitualmente poca carne rossa, abbiamo scoperto che soffrivano di depressione, o ne avevano i sintomi, nella misura doppia di quelle che consumavano carni rosse nella quantità consigliata”. Il professor Jacka continua: “Anche tenendo presente vari fattori quali lo stato socio-economico, l’attività fisica, il fumo, il peso e l’età rimaneva sempre fermo il rapporto tra carni rosse consumate e salute mentale”. Ma ci tiene anche a dire che non bisogna esagerare nel consumo, perché si rischia di ottenere l’effetto contrario. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista medica “Psychotherapy Psychosomatics”. La quantità consigliata di carne rossa è di 70 grammi al giorno. Rispolverate il barbeque!

Via