Insetti succhiasangue di 130 milioni di anni fa

Insetti succhiasangue di 130 milioni di anni fa



Gli insetti succhiasangue, zanzare & company, sono in giro da molto più tempo di quanto si pensasse. Alcuni fossili di insetti appena trovati indicano che questi si sono nutriti di sangue e risultano essere vissuti all’epoca dei dinosauri. Uno degli insetti fossili ritrovati sembra morto appena dopo un banchetto a base di sangue. Il dottor Dong Ren ed i suoi colleghi della Capital Normal University di Pechino hanno studiato tre insetti fossilizzati provenienti dai ricchi giacimenti di fossili dello Yixian, Cina. Si sono resi conto che gli insetti appartenevano ad una famiglia, fino ad ora sconosciuta, di veri insetti che vivevano nel periodo Cretaceo, circa 130 milioni di anni fa. L’analisi chimica ha mostrato che i tre insetti fossili contenevano una notevole quantità di ferro, suggerendo così che bevevano sangue, anche se non è chiaro a quali animali andassero di preferenza a succhiare il sangue. Il più vecchio insetto succhiasangue trovato risaliva a 100 milioni di anni fa; questo ritrovamento sposta indietro di altri 30 milioni di anni la presenza di questi fastidiosi insetti. Gli studiosi ritengono che ci siano state almeno due evoluzioni importanti tra gli insetti succhiasangue. Anche allora potevano trasportare le malattie da un animale all’altro, ma non sappiamo quali e a danno di quali animali del Cretaceo. “È certo che così facendo questi insetti godevano di una ricca dieta di proteine!” – dice Gordon Hamilton della Keele University nel Regno Unito.

Via