Insediamenti Neanderthal di 175.000 anni fa

Insediamenti Neanderthal di 175.000 anni fa



Nel profondo di una caverna francese nella località di Bruniquel (Tarn-e-Garonne), dove non penetra un filo di luce, sono stati trovati curiosi cerchi composti da pezzi di stalattiti. Quando questi cerchi sono stati scoperti per la prima volta nel 1990, i ricercatori non hanno saputo darsi una risposta. Oggi sembra certo che siano opera di uomini del Neanderthal i quali avevano imparato ad eseguire piccole opere edili, come rompere le stalattiti e poi metterle insieme per formare dei cerchi entro i quali accendere il fuoco. Il tutto è stato datato dagli studiosi fra i 175 e i 177.000 anni fa. Questi “elementi di incontro” si trovano a 330 metri dall’ingresso della caverna e sono realizzati con circa 400 pezzi di stalattiti rotti più o meno alla stessa lunghezza. Il tutto pesa più di 2 tonnellate. Non sono sicuramente agglomerati naturali, né opere eseguite da orsi arrivati laggiù per il letargo. Anche il fatto che si riscontrano evidenti segni di bruciature e il ritrovamento di ossi bruciati indica che quei luoghi erano probabilmente utilizzati per illuminare, riscaldare e cucinare. Poiché gli uomini della razza moderna, gli homo sapiens sapiens, sono arrivati in Europa provenienti dall’Africa non prima di 100.000 anni fa, significa che non possono essere stati che i Neanderthal.

neanderthal 5

Ancora non si è scoperto il luogo esatto da dove sono state prelevate le stalattiti, perché non provengono dalle zone immediatamente adiacenti ai cerchi. Queste formazioni intelligenti potrebbero indicare che i Neanderthal non erano solamente dei selvaggi che si riparavano nelle grotte, ma erano forse in grado di costruire semplici ripari anche all’esterno, con rami e pellami. Purtroppo è impossibile trovare tali resti, mentre le stalattiti sono sopravvissute e testimoniano le loro abilità finora impensate.

neanderthal 2