Inghiottito nel terreno mentre dorme

Inghiottito nel terreno mentre dorme



Lo scorso giovedì una voragine ha inghiottito un abitante nei dintorni di Tampa (Florida) mentre stava riposando nella sua camera da letto. Suo fratello Jeremy Bush ha udito un grido di aiuto proveniente da suo fratello Brandon, 36 anni, ma quando ha aperto la porta della sua camera si è trovato davanti ad una voragine. Tutto quello che una volta era sul pavimento non c’era più e rimanevano solo gli oggetti appesi alle pareti. Prima si era avvertito un rumore come di una macchina che avesse investito a tutta corsa la casa. Il fratello ha cercato di portare aiuto ma le condizioni erano impossibili. I vigili del fuoco non sono ancora riusciti, da giovedì, a trovare il corpo. Secondo le Autorità locali, dovrebbe trattarsi di una voragine larga una trentina di metri e profonda quindici, anche se la parte superiore è ancora coperta dallo strato che supporta le case ed i relativi giardini. Per questo motivo sono state fatte sgombrare le case attorno a quella dei fratelli Bush. Il fenomeno non è insolito in Florida, tanto che esiste un Dipartimento della Protezione Ambientale dedicato esclusivamente a questa calamità. Già da venerdì sono state calate delle telecamere nella voragine per capire le possibilità di intervento e soccorso ma, per il fratello Jeremy, Brandon è morto.  Gli esperti spiegano che in alcune aree del pianeta sono presenti grandi cavità nell’immediato sottoterra, le quali sono ricoperte a volte da poche decine di metri di terreno sovrastante. Quando, per qualsiasi ragione, il tappo cede, si crea una voragine impossibile da prevedere. Un crollo spettacolare è quello accaduto in Guatemala dopo il passaggio della tempesta Agata nel 2010 (vedi foto sopra). In quell’occasione sono state sfollate 110.000 persone che abitavano a ridosso del crollo.

Via